Questo sito utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono Anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

OFFERTE SPECIALI

SCOPRILE TUTTE

Golf & Relax sul Lago di Garda

Soggiorno minimo: 3 notti 

Long Stay

Soggiorno minimo: 6 notti

NOTIZIE DAL LAGO

Grand Hotel Gardone “GhG Blog”, il Garda a portata di web

VAI AL BLOG

Grand Hotel, i classici più amati del nostro menù

La gastronomia è un magnifico viatico per rivivere l’intensità di una grande emozione: non c’è nulla come un grande piatto, ovviamente abbinato al vino ideale, che possa segnare in maniera indelebile i ricordi più incantevoli delle nostre vacanze. In questo senso una delle mission del Grand Hotel Gardone di Gardone Riviera è da tempo quella di accompagnare il soggiorno dei nostri ospiti con le suggestioni di una cucina raffinata. E nella rassegna di ricette che anche durante questi mesi invernali vi stiamo proponendo dal nostro blog, questa settimana abbiamo deciso di lasciare spazio ad un classico come La Vellutata di Porri e Patate con Salmone matinato all’Aneto e Crostini, senza dubbio uno dei piatti che ha riscosso i maggiori consensi durante l’estate 2016, e che quindi si trova in pole position per la riconferma nella stagione 2017. Si tratta di una creazione al tempo stesso semplice e di grande delicatezza, nella quale l’equilibrio cremoso fra il porro e la patata va ad avvolgere il salmone, il cui caratteristico sapore viene qui esaltato dalla marinatura nell’aneto, erba aromatica dal profumo simile al finocchio. Ne esce un mosaico di sapori caratteristico, che senza dubbio si giova dell’abbinamento con un Lugana non troppo giovane, arrotondato dall’affinamento cui per altro questo vino bianco del Garda è in grado di sottoporsi per periodi molto lunghi, uscendone sempre esaltato nelle sue caratteristiche.

SCOPRI DI PIÙ

Lugana, un 2016 di grandi successi per il vino bianco del territorio

Il successo del Lugana non conosce confini: il 2016 è stato un anno trionfale per l’ormai famosissimo vino bianco del lago di Garda, esportato ormai in tutto il mondo con una percentuale del 70% circa. Un prodotto di grandi tradizioni, se si tiene in conto che il 2017 sarà caratterizzato dai festeggiamenti per il primo mezzo secolo della denominazione di origine controllata: la Doc Lugana entrò infatti in vigore nel 1967, e fu la prima ad essere approvata in Lombardia. L’occasione giusta per brindare al successo di un vero e proprio fiore all’occhiello dell’enogastronomia gardesana, presente ormai sulle tavole di tutto il mondo: dalla Germania, il primo mercato, agli Usa, dove nell’autunno del 2016 il Consorzio di Tutela ha organizzato un ambizioso tour promozionale in dieci tappe. Finezza, personalità, stretto legame con l’identità territoriale garantita dal vitigno autoctono Turbiana, estrema versatilità negli abbinamenti, con un arco di proposte che va dalle bollicine alla vendemmia tardiva passando per le tipologie classiche: queste le caratteristiche primarie che hanno consentito al Lugana di diventare nel 2016 un fenomeno da 14 milioni di bottiglie (in crescita del 10% sull’anno precedente) e da 150 milioni di fatturato (contro i 135 dell’anno precedente). Anche il vigneto è aumentato fino a 1675 ettari: ma è importante ricordare, come ricorda il presidente del Consorzio Luca Formentini, che questa crescita è avvenuta senza che i confini originari della Doc siano mai stati modificati. Una garanzia per la tipicità e la tradizione di un prodotto che anche nel 2017 si candida ad essere grande protagonista sulle tavole del Garda e del mondo.

SCOPRI DI PIÙ

Capodanno sul Garda, auguri dal Grand Hotel Gardone

Siamo ormai arrivati al capolinea di questo 2016: un anno che per il nostro Grand Hotel Gardone ha rappresentato una svolta di grande importanza, ricca di sfide stimolanti come ad esempio questo blog, con il quale, anche durante i mesi di chiusura, continuiamo a dialogare con i tanti nostri ospiti sparsi nel mondo oltre che con tutti i turisti, i visitatori, i viaggiatori che almeno una volta hanno incrociato le strade del Lago di Garda. Abbiamo scommesso su una nuova forma di comunicazione, moltiplicando gli sforzi per garantire un’ospitalità a 360 gradi, capace di unire comfort e modernità in un’esperienza di conoscenza davvero esaustiva delle tante ricchezze del nostro lago, raccontandovi anche, attraverso l’enogastronomia, i sapori di un territorio straordinario. I risultati ci hanno ripagato, regalandoci una stagione di grandi successi e con numeri da incorniciare. Per questo, nei giorni che ormai precedono di poco la festa del Capodanno, vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare tutti gli ospiti che hanno scelto il nostro hotel per il loro soggiorno, i tanti giornalisti che hanno raccontato la storia e l’attualità del Grand Hotel Gardone, tutte le persone con le quali abbiamo collaborato in questi mesi per promuovere non solo la nostra struttura ma anche le bellezze del Lago di Garda. Il 2016 è stato un anno straordinario: ma siamo certi che il 2017 lo sarà ancora di più. Auguri a tutti! Famiglia Mizzaro & Staff 

SCOPRI DI PIÙ

Buon Natale da Gardone con il "Divino Infante"

Il Lago di Garda si prepara a festeggiare il Natale in un clima insolitamente rigido: fa molto freddo, in questi ultimi giorni di dicembre, ma il Benaco è comunque pronto ad accogliere i tanti visitatori con tutta la suggestione dei suoi panorami, che durante le ricorrenze di fine anno, diventano ancora più magici ed incantevoli. Gardone Riviera è senza dubbio una delle tappe obbligate del Natale gardesano grazie allo straordinario Museo del Divino Infante, realtà davvero unica al mondo che presenta una splendida raccolta di sculture del Bambino Gesù. Aperto nel novembre del 2005 da Hilky Mayr, una collezionista di origini tedesche che ha dedicato più di 35 anni della sua vita alla raccolta ed al restauro di queste opere, il museo può oggi contare su più di 250 sculture che coprono un arco di quattro secoli, raccontando la storia dell’iconografia legata alla figura centrale del Natale. Non potevamo quindi scegliere che una splendida immagine di una delle sculture del Divino Infante per augurare a tutti i nostri ospiti ed ai viaggiatori in visita al Garda anche in questi giorni d’inverno un Natale sereno di pace. A proposito dal museo: vi ricordiamo che è visitabile anche durante il periodo estivo e che si trova a pochi passi dal Grand Hotel Gardone. Come dire: un altro motivo per tornare a trovarci nell’ormai prossimo 2017.

SCOPRI DI PIÙ

WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida

×

Riapertura il 13 Aprile 2017
Vi aspettiamo!